ISCRIVITI e SCARICA i NOSTRI REGALI! :-)
Powered by MaxBlogPress  

Arriva BRIAN WEISS in Italia! Esperto di Reincarnazione e Ipnosi regressiva, per la 1a volta a Roma.

 

Quando ho saputo che Brian Weiss per la prima volta verrà in Italia a tenere un corso, e proprio a Roma, in uno dei periodi più belli dell’anno per gironzolare nella capitale, non potevo crederci!

Che gioia inaspettata! :mrgreen:

Ho da poco terminato la lettura di “Molte Vite un Solo Amore“, un libro ricco di stimoli ed emozioni per me che credo fermamente all’evoluzione dell’Anima attraverso le diverse Vite, ad un percorso esperienziale che ci siamo scelti e che ci porta ad incontrarci come “gruppi di Anime“, Anime gemelle, ma anche Anime di genitori, fratelli, amici, quell’innata sensazione di conoscersi da sempre:)

Molte Vite un Solo Amore racconta l’incredibile storia di 2 suoi pazienti, Elizabeth e Pedro, molto diversi per nazionalità, stato, esperienze, che piano piano iniziano a ricordare (separatamente senza essersi mai incontrati neanche nel suo studio), delle Vite passate che hanno straordinarie assonanze… Anime Gemelle che si rincontrano e rincorrono da secoli!

Dopo tante intuizioni vorticose nella testa e nel cuore, dopo tante letture a partire da Redfield, “La Profezia di Celestino” e “La Decima illuminazione” e tanti altri…, dopo aver partecipato a diverse canalizzazioni di Angeli, finalmente il libro di Weiss indica un percorso semplice e immediato…

Con la voglia di leggere tutto ma proprio tutto di questo Autore illuminato, in particolare il suo best seller, ”Molte Vite, Molti Maestri – Come guarire recuperando il passato” (che ho divorato subito dopo ;) ) e che ha dato inizio a questa avventura.

Weiss, Psichiatra molto razionale e scettico sui temi della reincarnazione, si è trovato – quasi per caso – a far regredire una sua paziente non in un’esperienza passata ma in una vita precedente.

E lì ha percepito anche delle presenze, dei Maestri appunto, che in qualche modo guidavano l’Anima…

E da quel momento la rivoluzione nella sua vita professionale è stata totale: Brian Weiss ha acquisito una notevole esperienza in Reincarnazione ed Ipnosi Regressiva e ha scoperto come risolvere traumi, dubbi, paure e dolori inspiegabili. Come guarire, anima e corpo sciogliendo i blocchi nel passato.

La situazione certo è delicata, non è che da domani uno si fa ipnotizzare da chi capita (anzi: massima attenzione!!!), però penso che già solo il comprendere, l’avere un’altra conferma che tutto fa parte di un disegno, che il percorso esperienziale scelto dalla nostra Anima è lì per il nostro bene, per il nostro fine ultimo che è quello dell’apprendimento, della Conoscenza, dell’Evoluzione… sapere già questo (e poterlo assimilare a livello profondo di cuore, di pancia, e non solo di cervello razionale), scardina tante paure.

Con una grande voglia quindi di saperne di più, già mi immaginavo di dover fare un viaggetto in America… e invece, Weiss viene in Italia, per la prima volta, proprio tra poco!!! :D

Io ci sarò. Senza dubbio!

Brian Weiss
Molte Vite Molti Maestri”
Workshop a Roma, 19 Giugno 2011

Domenica 19 Giugno a Roma, presso la splendida cornice del Centro Congressi dell’Angelicum (un nome quanto mai adatto! ;) ), una giornata di spiritualità pratica, esercizi esperienziali di regressione a vite passate, esercizi psichici di guarigione.

Questo evento è organizzato grazie alla nostra instancabile amica Sonia Rossi delle Edizioni MyLife che ha l’indubbio privilegio di girare per il mondo a scovare questi personaggi e portarceli , comodi comodi, sotto casa nostra…

Per vedere il suo video, saperne di più, prenotare il biglietto (per ora in offerta speciale), clicca qui!

Ci vediamo a Roma?

Sarà anche una splendida occasione per conoscerci! :)

Viviana

PS: puoi fare una grandiosa accoppiata, perchè il giorno prima – sempre a Roma – sempre all’Angelicum ci sarà Wayne Dyer, leggi qui!


Ti piacerebbe anche...

 

Articoli correlati...

About VIVIANA TACCIONE
Scrittrice, Blogger e CyberAttivista, Socia Fondatrice di I FEEL GOOD, ha ideato il progetto multimediale "Autodifesalimentare.it" di cui ama definirsi la 1a "Wellness Angel Coach" ed il "Movimento per la diffusione dell'Intelligenza Ecologica". Il suo stile - a volte giocoso ed infantile a volte impegnato e critico - ha inaugurato un nuovo modo di fare formazione, quello dell'info-tainment on line, per una Comunicazione efficace, positiva e consapevole!

Comments

  1. Pamela says:

    Anche io attendevo che Waiss arrivasse in Italia, dopo le mie vacanze in America avevo pensato di contattarlo… Questa è un’occasione unica!

    Grazie di avermi reso edotta sull’iniziativa!
    Buona giornata!!
    Pamela

  2. Simona says:

    Che bella notizia che Brian Weiss sarà a Roma! I suoi libri e un meraviglioso seminario che ho seguito con lui ormai tre anni fa (caspita quanto tempo! ) hanno segnato una svolta veramente importante nella mia vita.

    Oltre ad essere uno scienziato bravissimo, competente e scrupoloso è un essere umano straordinario, dotato di sensibilità, calore, rispetto per tutti, umiltà, autentico amore… un Maestro per come io l’ho percepito. Sa parlare dritto al cuore, facendo sentire ogni persona importante, preziosa, essenziale in questo mondo anche quando non crede più tanto di esserlo. Sa farti capire che è proprio quello che hai vissuto, in questa e altre vite, che fa di te la persona unica e speciale che sei oggi, insieme a coloro che incontri sul tuo cammino e che probabilmente hai avuto (e forse avrai) accanto per lungo tempo, magari in ruoli diversi. Leggendo i suoi libri ho provato gioia e anche versato tante lacrime, ma quelle lacrime che ti aprono dentro, che ti liberano in profondità. Sento per lui una profonda gratitudine.

    È bello che sia finalmente in Italia, a Roma poi, incredibile, lui che parla di reincarnazione, vite passate… segno che i tempi stanno veramente cambiando, waw! Non so ancora se ci sarò… comunque sia, la sua venuta è una bella notizia e ne sono contenta.

    Wayne Dyer non lo conosco, non ho ancora letto i suoi libri, ma da come ne parlate sembra un’altra persona straordinaria, di quelle che è meglio non lasciarsi sfuggire… Quanti eventi!!!

    Un abbraccio,

    Simona :D

  3. rosanna says:

    Capisco il vostro entusiasmo, ma vi prego di fare molta attenzione a ciò che Brian Weiss propone a quel seminario. L’ipnosi regressiva di massa è molto pericolosa, può creare danni enormi a chi ignaro di tutto si sottopone a questo rischio. L’ipnosi regressiva è una cosa molto seria. Va praticata sengolarmente e soprattutto è meglio mettersi nelle mani di chi lavora con il cuore, non con un subdolo marketing. Vi prego pensateci bene. Date un’occhio a questo link [...]

  4. Ciao Rosanna,
    ti ringraziamo per il tuo commento.
    Capiamo bene i tuoi dubbi, ma sono certa che Weiss darà tanta gioia a tutti noi che saremo lì.

    Weiss sta diffondendo la sua esperienza e parlando della possibilità di altre vite perchè, come ha spiegato nei suoi libri, questa consapevolezza aiuta le persone ad avere una migliore percezione della loro esperienza terrena.

    Tu li hai letti per caso i suoi libri? Io sì. E sono pieni di amore. :D

    Parlare di “Ipnosi regressiva di massa” è quasi dispregiativo, si faranno esercizi spirituali e la nostra Anima deciderà che fare… siamo tutti continuamente sottoposti ad induzioni ipnotiche, attraverso i mass media, i film, gli stessi libri. Anche quando ti avvicini a discipline spirituali come il Thetahealing, se vogliamo, vai in ipnosi…

    Credo che tutti noi abbiamo una grande necessità di spiritualità, pace e conforto.

    Nell’articolo che tu citi peraltro – e che non abbiamo riportato perché non amiamo toni violenti e polemici – non si parla specificatamente di Weiss e – se posso permettermi – si demonizza un po’ troppo e superficialmente il marketing in generale, cosa che – come forse sai se leggi il nostro blog – ci rende sempre molto perplessi…

    [E nota bene che anche l'allarmismo del sito che citi potrebbe essere considerato benissimo un'operazione pubblicitaria e di "subdolo" marketing... (pagliuzza e trave, ricordi?!!!) in fondo si sta promuovendo proprio un ALTRO corso di ipnosi regressiva parlando male dei concorrenti...

    Non abbiamo alcun problema con il Marketing, è vero (soprattutto quello ETICO), ma non appoggiamo particolarmente chi si fa pubblicità con toni aggressivi e magari sulla pelle degli altri!]

    In ogni caso ne abbiamo accennato anche agli Amici della MyLife, organizzatori dell’Evento, in modo che – se lo desiderano – potranno anche loro risponderti.

    Ti ringrazio ancora per averci dato modo di esprimere la nostra opinione e dar via a delle chiarificazioni importanti…

    Un caro saluto!
    Viviana :)

  5. Jack says:

    il Dr. Wess indubbiamente è un esperto di ipnosi regressiva ma con il seminario del 19 di giugno a Roma tra ipnosi regressiva di massa e cd di autoregressione sta commettendo un grave errore.
    Se non ci credete basta andare su [...]

  6. Sonia says:

    Ti racconto l’esperienza di ipnosi regressiva che ho vissuto in aula insieme ad altre 800 persone pochi mesi fa ( febbraio 2011) organizzata da Hay House ai Caraibi.

    L’ipnosi regressiva era condotta da Denise Linn. Una persona straordinaria che ammiro tanto, per la sua esperienza professionale, la sua competenza e la sua grande sensibilità.

    Ho vissuto diverse esperienze particolari, ma ciò che più mi ha colpito è che delle oltre 800 persone in sala, nessuna ha avuto sensazioni o reazioni negative.Erano tutte felici, sorridenti, migliorate.. ognuna a loro modo. Abbiamo condiviso l’esperienza in piccoli gruppi e ognuno ha riportato solo esperienze positive.

    Questo mi ha particolarmente colpito. Mi ha fatto percepire ancora di più quanto è importante la qualità del conduttore nell’ipnosi regressiva. Io stessa sono iscritta all’albo della NGH, National Guide of Hypnotist americana.

    Sono stata a stretto contatto con diversi ipnoterapeuti nel mondo. E ho notato che ogni terapeuta ha un proprio stile nel condurre, aiutare le persone, renderle libere o schiave del proprio ego. Può renderle autonome o condizionate. Può farle ridere o piangere, sia che siano 1.000 o solo 1.

    Ho girato molte volte in tutto il mondo per cercare la massima qualità in ciò che My Life propone. Per questo per l’ipnosi regressiva abbiamo scelto il Dr. Brian Weiss, medico, psichiatra, esperto mondiale dell’ipnosi regressiva. E siamo fieri e onorati che per la prima volta abbia accettato di portare la sua esperienza anche in Italia.

    Mi rendo conto che per chi ha avuto la possibilità solo di confrontarsi con il panorama italiano del settore e ritiene che tale tecnica sia applicabile solo con incontri individuali ha difficoltà nel cogliere questa opportunità.

    Chi invece si sente libero di sperimentare la propria verità, si è già assicurato il suo posto a questa esperienza. Infatti i posti si stanno esaurendo, a grande velocità. E così nel mondo.

    Per chi desidera informazioni su Brain Weiss consiglio di leggere l’ultimo libro di Roberto Giacobbo, il noto conduttore della trasmissione Voyager, dal titolo “Aldilà. La vita continua?”. Nel libro Giacobbo svolge una indagine sorprendente e pubblica una splendida intervista al Dr. Weiss che risulterà illuminante a molti.

    Sonia Rossi

  7. Simona says:

    Cara Vivi,

    provo a raccontarti le mie due esperienze con B. Weiss. La prima è stata una formazione di una settimana. Eravamo un gruppo di circa settanta/ottanta persone, non ricordo esattamente. Il primo giorno Weiss ci ha raccontato la sua storia e poi ognuno di noi si è presentato. Nel corso della settimana abbiamo fatto vari esercizi di rilassamento, visualizzazioni guidate e regressioni. Ne abbiamo fatte sia in gruppo che a coppie.

    Negli esercizi di gruppo noi eravamo seduti, distesi o in una qualunque posizione comoda. Poi Brian iniziava a parlarci dal palco e ci guidava nel “viaggio”, che si trattasse solo di rilassamento oppure di regressione. Ci invitava a chiudere gli occhi e a rilassare ogni parte del corpo attraverso esercizi di visualizzazione e magari con una musichetta rilassante in sottofondo. Ma bastava anche il suono della sua voce ad indurre un leggero stato ipnotico (un po’ come ascoltare i suoi CD).

    Nel caso della regressione, ad un certo punto c’invitava ad andare in un momento della nostra vita, nel presente, nel passato recente o in un passato più lontano, un momento che sceglievamo noi, o meglio la nostra anima. Ci ricordava di prestare attenzione non solo alle immagini che eventualmente arrivavano ma a tutti i cinque sensi, ad ogni genere di sensazione, olfattiva, visiva, ecc. Per alcuni le immagini erano chiare e nitide, altri vedevano colori, luci, altri solo buio e lo stesso per gli altri sensi, ognuno di noi viveva l’esperienza in modo molto personale. In vari momenti durante l’induzione ipnotica, e in modo particolare prima di risalire ad un evento nel passato, ripeteva qualcosa del tipo: “Se non hai voglia di proseguire o se quello che senti, vedi, percepisci ti mette a disagio puoi decidere in ogni momento di fermarti, ritornare nel qui e ora semplicemente aprendo gli occhi oppure decidere di gustare lo stato di rilassamento in cui ti trovi ma senza proseguire oltre”.

    Finita la regressione ne parlavamo insieme a lui, chi lo desiderava poteva raccontare quello che aveva vissuto, fare domande ecc. C’era sempre molta disponibilità al dialogo e all’ascolto, chiunque poteva intervenire. Il clima era molto familiare e amichevole, c’era un bellissimo senso di unità. Alcune persone ricordavano esperienze passate di questa o altre vite, altre erano molto rilassate ma non visualizzavano immagini particolari, ma per tutti noi erano sempre esperienze molto piacevoli.

    Altre volte abbiamo fatto esercizi simili ma a coppie. E poi alcuni di noi hanno fatto un’esperienza di regressione personale con Brian, ma di fronte a tutti gli altri. In queste occasioni ha usato per lo più il rilassamento e la visualizzazione come faceva in gruppo, ma ci ha mostrato anche altre tecniche per indurre lo stato di trance ipnotica. Mentre nelle regressioni di gruppo noi ascoltavamo solo, quando lavorava con una sola persona poteva andare più in profondità, fare domande a cui la persona rispondeva, quindi era tutto più personalizzato, più dinamico.

    In tutti questi casi comunque la persona “sotto ipnosi” è presente, vigile, basta che apra gli occhi e tutto finisce lì, ha il pieno controllo della situazione, parla se vuole oppure sperimenta senza raccontare, è sempre e solo lei che decide se continuare o no, se dire o non dire, ha piena e totale libertà. Non c’è manipolazione, costrizione, perdita di controllo, niente di tutto ciò, e questo l’ho sperimentato non solo io ma tutte le persone che erano con me al corso.

    Sono stata ad un altro seminario con lui in Spagna. È durato un solo giorno e quindi sarà secondo me molto simile a quello che farà a Roma. Se ricordo bene eravamo circa 300 persone.

    All’inizio ha raccontato la sua esperienza, che è poi quella descritta nei suoi libri. Nella seconda parte ha fatto una o due regressioni di gruppo, sempre inducendo prima il rilassamento fisico attraverso la visualizzazione (per esempio dice: “Immagina e senti questo o quel muscolo completamente disteso e rilassato… ora vedi una luce del colore che ti piace entrare dall’alto, illuminare ogni parte del tuo corpo, ogni cellula e così via… ora immagina di scendere una bellissima scala, ad ogni gradino ti sentirai più rilassato… una volta arrivato in fondo ti trovi su una bellissima spiaggia, davanti a te c’è un’acqua cristallina… ora puoi scegliere di restare su quest’isola e continuare a godere di questo luogo meraviglioso che ti rigenera e ti rinvigorisce oppure aprire gli occhi e tornare al presente oppure scegliere di andare in un momento della tua vita passata… ecc.”).

    Ricordo che abbiamo anche fatto un esercizio in coppia con la persona che avevamo di fianco, possibilmente un estraneo. Ci siamo scambiati un oggetto di piccole dimensioni (per esempio un anello, una collana, un orologio, un oggetto indossato di solito e non occasionalmente) e dovevamo fare attenzione alle sensazioni che riuscivamo a percepire dell’altra persona, pur non conoscendola. C’è chi è riuscito a vedere e descrivere anche nel dettaglio situazioni che l’altra persona aveva vissuto o stava vivendo senza averla mai incontrata prima. Poi ha chiesto in giro chi voleva raccontare. Ha fatto lo stesso alla fine delle regressioni di gruppo.

    Ecco, questo è il genere di esercizi che si fanno ai suoi seminari. Sono esercizi spirituali?

    Beh per me lo sono se spirituale significa avere a che fare con la parte del nostro essere che è eterna, immensa e molto più vasta del nostro corpo fisico.

    Ma la cosa essenziale è che è sempre e solo la persona, la sua anima a scegliere cosa vuole sperimentare e in quale momento e su questo Weiss insiste tantissimo.

    Io per esempio durante il corso non riuscivo mai a vedere vite passate e questo mi rattristava perché volevo proprio sapere chi ero stata. Vedevo invece immagini della mia infanzia, sia situazioni a cui non pensavo da tempo, sia episodi che non potevo ricordare perché ero a quell’epoca troppo piccola. Quando gli ho chiesto perché stavo sempre in questa vita, credendo di sbagliare qualcosa o di bloccare da qualche parte, mi ha risposto: “Vedi, il punto non è andare nelle vite passate, ma andare dove hai più bisogno in questo momento. Se c’è qualcosa in questa vita che ti blocca, magari è più urgente e opportuno risolvere quella cosa lì che andare in una vita passata. E la tua anima lo sa, lei sa quello di cui hai più bisogno ora. Fidati di lei”.

    Io penso davvero che non ci sia alcun pericolo nelle regressioni che fa in gruppo e/o negli altri esercizi.

    Si tratta sempre e solo di indurre un profondo stato di rilassamento in cui la persona può restare o da cui può decidere di uscire quando vuole. Certo non sono né uno psichiatra né uno psicologo e nemmeno un’esperta di ipnoterapia, posso solo basarmi sulla mia esperienza personale e sulla testimonianza di chi era con me. Sulla base di questo mi sento di dire, e credo profondamente, che Brian Weiss sia una persona onesta, sincera, straordinaria, che mai e poi mai si sognerebbe di utilizzare questo strumento per insinuare idee, plagiare o manipolare altri.

    Secondo me il suo intento è invece quello di aiutare le persone a considerare l’esistenza di dimensioni che vanno al di là di quello che percepiamo con i cinque sensi, ad aprirsi all’idea dell’eternità della vita, a capire e ad accettare che siamo stati tutto e il contrario di tutto, ognuno di noi, vittime e carnefici, accusati e accusatori. Se ci ricordiamo questo faremo naturalmente più attenzione a giudicare i comportamenti di altri, situazioni che magari ci fanno arrabbiare, soffrire o che consideriamo inammissibili. Questa consapevolezza può forse, in certe circostanze almeno, aiutarci ad essere più compassionevoli verso chi ci sta intorno e non si trova sulla nostra lunghezza d’onda.

    Vivi, mi fermo qui.
    Non so se questo sarà utile e sufficiente per calmare le paure di Rosanna.

    Un bacio grande,
    Simona :D

  8. Grazie a tutti di cuore!

    @ Jack:
    grazie Jack… se mi citi sempre la stessa unica fonte, vale la risposta che ho già dato a Rosanna! ;)

    @ Sonia:
    grazie mille, conoscendoti di persona e partecipando spesso ai tuoi eventi so bene che cerchi sempre e solo il meglio! Ci vediamo a Roma!!! :)

    @ Simona:
    Simo sono esterrefatta dal tempo che hai voluto dedicarci per raccontare le tue 2 esperienze con Weiss. Credo che una testimonianza diretta come la tua sia meglio di mille parole!!! Non hai idea di quanto io ti sia così profondamente grata per aver voluto condividere con me e con tutti i lettori di I FEEL GOOD queste esperienze così personali e averci regalato tanti dettagli per farci capire che bella avventura ci aspetta.

    Anche io credo che non potrà esserci nulla di pericoloso. In effetti credo che il clima sarà un po’ diverso dall’ultimo corso con T. Harv Eker che abbiamo fatto insieme… peraltro anche lì di induzione ipnotica ce n’è stata parecchia, vero?

    Un abbraccio stratosferico e grazie ancora! :D

  9. Simona says:

    Grazie a te cara Vivi di avere pubblicato la mia testimonianza. Spero che ci sarà tanta partecipazione a questo evento straordinario.

    Hai ragione, caspita se c’è stata induzione ipnotica anche all’evento di T. Harv Eker! :-) Ma in fondo credo che ce ne sia continuamente, anche nella vita di tutti i giorni, solo che spesso la subiamo senza esserne consapevoli…

    Un abbraccio grandissimo a te!

    Simona

  10. Silvia says:

    Ciao!

    Non sono potuta andare a Roma, purtroppo, ma continuo (dato che lo faccio da un po’…) a seguire il dottor Weiss, ed a praticare i suoi esercizi di regressione.

    Credo realmente che sia una persona straordinaria, che ha messo tutto se stesso in ciò in cui crede e, così facendo, ha fornito prove scientifiche di ciò che moltissime anime sanno da sempre, ma, magari, non hanno “coraggio” di ammettere: siamo in viaggio, veniamo da qualche luogo e siamo diretti verso un altro. Sensazioni, amori, passioni, paure… Abbiamo tutto, in noi, e posiamo viverlo coscientemente!

    Grazie, grazie, dottor Weiss!

    Silvia

  11. Ciao Silvia, grazie della tua testimonianza! :)

    Noi eravamo a Roma ad entrambi gli eventi (Dyer introdotto da Louise Hay + Weiss il giorno dopo) e c’è stata una bella affluenza!!!

    Vedere questi personaggi dal vivo, a pochi metri, e nel contempo rendersi conto che siamo tutti parte di una stessa unica energia, chi più chi meno consapevole, fa un certo effetto. La vita è così semplice se solo smettiamo di combatterla…

    Un abbraccio!
    V. :D

    • Silvia says:

      Ciao ,

      grazie a te per la possibilità di lasciare dei pensieri su ciò che, una volta divenuto parte di noi, non ci lascia più, e diviene complice delle nostre azioni: la nostra eternità.

      Spero, un giorno, di poter presenziare ad un incontro col grande dottor Weiss, e, chissà, magari ci conosceremo.

      Buon tutto,

      Silvia

  12. nicoletta says:

    Salve, sono appena venuta a conoscenza che il Dott. weiss è stato a Roma..Vorrei sapere se in futuro ci sono altre date…

    • Cara Nicoletta,
      a Roma tempo di no, nel 2012 a Maggio, ce ne sarà uno di 3 gg a Riccione ben più completo.
      Per info vai sul sito di MyLife perchè è organizzato da loro!

      Felice domenica,
      V. :D

  13. alberto says:

    credo che a molti dia fastidio quello che fa bryan weiss….sopratutto a chi dice che l’ipnsoi regressiva faccia male…l’ipnosi è una cosa talmente facile da fare che non esiste nessun caso al mondo di morte da Ipnosi o ipnosi regressiva

Trackbacks

  1. [...] l’articolo di Viviana su Brian Weiss, clicca qui! (NOTA BENE: L’evento è in accoppiata – nello stesso fine settimana – con il [...]

Lascia un commento

*

Login with Facebook:

formazione, ebook, mission, spiritualità, ecologia, ebook pdf, abbondanza, decrescita, gestione del tempo, nutrizione, alimentazione, latte